Ben 16 interventi in quattro anni.  E’ il risultato del lavoro dell’Ecmo Team Pediatrico da 2019 al 2023, presentato nel corso del congresso europeo dell’Elso (Extracorporeal Life Support Organization).
L’Ecmo Team Pediatrico è un gruppo  multidisciplinare costituito da cardiochirurghi, cardioanestesisti, perfusionisti (tecnici della circolazione extracorporea), cardiologi e infermieri in grado di  impiantare e gestire, anche in pazienti piccolissimi, l’Ecmo (ExtraCorporeal Membrane Oxygenation), una macchina complessa  che sostituisce la funzione del cuore e dei polmoni. 
Nel 2018, con una delibera ad hoc, la Regione ha riconosciuto l’Ospedale de Cuore come centro di riferimento dell’Ecmo pediatrico, regolamentando  la “proiezione esterna” dell’Ecmo Team che è quindi diventato Ecmo Team Pediatrico Mobile: il team dell’Ospedale del Cuore, grazie all’utilizzo di macchinari e strumentazioni trasportabili, garantisce l’impianto dell’Ecmo in pazienti neonati e pediatrici in tutta la Regione. Allertato dai medici di altre strutture sanitarie, il team si attiva, predispone  tutte le attrezzature e raggiunge in ambulanza i piccoli pazienti, quindi istituisce l’Ecmo, se necessario, e  trasferisce il bambino all’Ospedale del Cuore. Adesso l’Ecmo Team pediatrico conta anche su un’ambulanza dedicata che consente di ridurre ulteriormente i  tempi di intervento.
Nel corso del congresso europeo dell’Elso la dottoressa Alessia Prosperi, perfusionista, affiancata dalla dottoressa Dorella Haxhiademi, responsabile Ecmo Team aziendale,  e dagli anestesisti Greta Giuliano e Massimo Scolaro, ha illustrato il lavoro del team dal 2019 ad oggi. Lo ha fatto attraverso una mappa che ricostruisce il processo di attivazione e l’operatività del team.
In particolare è stato evidenziato il momento in cui un qualsiasi ospedale toscano, di fronte ad un paziente in crisi cardiaca o respiratoria,  allerta il team.
L’Ecmo team organizza la partenza – contando ora su un’ambulanza dedicata già attrezzata i tempi sono molto più rapidi –  quindi, arrivato sul posto, decide se impiantare o meno l’Ecmo e se trasferire il paziente all’ospedale del Cuore di Monasterio, a Massa.
Il congresso europeo dell’Elso a Lisbona è stato anche l’occasione per fare il punto sui dati: dal 2019 l’Ecmo Team Mobile è stato attivato 16  volte.  Su sette pazienti l’Ecmo è stato impiantato dal team direttamente nell’ospedale da cui è  partita l’attivazione.

I dati fotografano l’operatività dell’Ecmo Team mobile e ne colgono il valore  per la sanità dell’intera  Regione.

Guarda il poster presentato al  congresso europeo dell’Elso