UOC Sistemi Informativi e Tecnologie Informatiche

UOC Sistemi Informativi e Tecnologie Informatiche

Responsabile: Maurizio Mangione

nato ad Aradeo (LE), si è laureato in Scienze dell’Informazione (1995), ha conseguito una seconda laurea in Tecnologie Informatiche (2003) ed un Master in “Gestione del Software Open Source per le P.A.” presso l’Università di Pisa. CIO (Chief information officer ) e CTO (Chief Technology Officer ) di Monasterio, ente pubblico del sistema sanitario della Regione Toscana. Direttore area Qualità, dall’anno accademico 2010-2011, con l’incarico di Professore a contratto, è docente di “Informatica Medica” al corso di laurea in Ingegneria Biomedica, Dipartimento Ingegneria Informatica, Università di Pisa. Dal 2003 al 2008 è stato ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche presso l’Istituto di Fisiologia Clinica di Pisa. Tra i vari rapporti di lavoro sostenuti, con enti pubblici e privati, è stato direttore tecnico di SIAS, una società del Gruppo Editoriale L’Espresso. Tra i vari progetti di cui è stato responsabile tecnico, vi è “La Repubblica on-line”.

Obiettivi

Ingegnerizzare sistemi di eHealth sviluppati in FTGM ed esportarli presso altri fornitori di servizi sanitari, secondo quanto indicato dalla normativa italiana: dalla raccolta delle richieste degli utenti, alla riconfigurazione o sviluppo di componenti, all’installazione e alla formazione. L’Unità è responsabile della certificazione di qualità e del monitoraggio dei sistemi software sviluppato in Monasterio per l’intero ciclo produttivo e fino alla certificazione come Medical Device Software secondo le normative UE.

Tecnologia

Le soluzioni software hanno tutte un’architettura client-server alcune a 2 livelli altre a 3 livelli, on client sia desktop che web. Tutti i sistemi sono progettati per garantire la continuità di servizio e performance adeguate. Sono implementati i requisiti funzionali sul trattamento dei dati sensibili secondo decreto GDPR (Sistemi di disaster -recovery, Bilanciatori di carico, Cluster, Cibersecurity, ecc.)
I linguaggi di sviluppo utilizzati sono Java, Javascript, HTML e PLSQL. In particolare : J2EE di ORACLE, GWT di GOOGLE Java Virtual Machine: Java SE 7, Java SE 8 per sistemi operativi: Windows (XP, 7, 8, 10), Application Server APACHE TOMCAT, Web Server APACHE, DBMS: ORACLE 11, 12 e 19 Enterprise Edition Release.
Tra software proprietario ed open source si contano più di 300 SOUP (Software of Unknown Provenance) monitorate periodicamente secondo Regolamento (UE) 2017/745 del parlamento Europeo e del consiglio del 5 aprile 2017.

Risorse

L’Unità operativa conta 25 professionisti altamente qualificati. Si tratta di laureati di primo livello e/o magistrale in Scienze dell’informazione, Informatica, Ingegneria Informatica o Ingegneria Biomedica, alcuni di essi già ricercatori del CNR; diplomati con più di 20 anni di esperienza nel settore: 18  persone sono assegnate alla produzione e conduzione di software dispositivi medici; 7  alla progettazione e gestione delle tecnologie informatiche. L’organizzazione del lavoro segue una metodologia Agile denominata SCRUM che ben si adatta all’alta variabilità delle priorità di sviluppo in un’ambiente in cui l’attività clinica e la ricerca vanno di pari passo.

ISO 13485:2016 Febbraio 2023

Certificazioni qualità


MDD maggio 2021, classe I

Certificazioni - MDD CE

ATTIVITÀ  IN CORSO

Ingegnerizzazione del Sistema Ospedaliero di Monasterio

  • Anagrafe Pazienti,
  • Cartella Ambulatoriale e Day Service,
  • Cartella di Anestesia,
  • Cartella di Corsia e Day Hospital,
  • Cartella di Cardiochirurgia Adulti e Pediatrica,
  • Cartella Infermieristica,
  • Cartella di Medicina Nucleare,
  • Cartella di Emodinamica Adulti e Pediatrica,
  • Cartella di Terapia Intensiva / Prosafe,
  • ESB HL7
  • RIS, LIS, CUP, ADT, Dossier Sanitario,
  • Gestione Adeguamenti Normativi (Sicurezza, Privacy, ecc.), GDPR;
    RBAC – Gestione Unica Accesso ai Sistemi Informatici,
  • Percorso integrato del paziente e cardiologico complesso,
  • Sistemi di governo delle aziende sanitarie e delle organizzazioni sanitarie.

RIUSO DEL SOFTWARE DI CARTELLA CLINICA ELETTRONICA PRESSO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

  • ASL Toscana Nord Ovest
    Sistema Ospedeliero – Cartelle Cliniche Elettroniche – CCE C7
    Area Medica, Chirurgica e Materno Infantile
    13 ospedali, 1.3 M pazienti, circa 8k utenti
  • AOU MEYER
    Sistema Ospedaliero – Cartelle Cliniche Elettroniche – CCE C7
    Area Medica, Chirurgica e Materno Infantile
    1 Ospedale, circa 500K pazienti, circa 800 utenti
  • ASL Toscana Sud Est (13 ospedali)
    Sistema Ospedeliero – Cartelle Cliniche Elettroniche – CR1 (Cartella Regionale Unica)
  • ASL Toscana Centro (13 ospedali)
    Sistema Ospedeliero – Cartelle Cliniche Elettroniche – CR1 (Cartella Regionale Unica)

COLLABORAZIONI:

RICONOSCIMENTI NAZIONALI

Premio Innovazione Digitale in Sanità 2019 – Progetto Cartella Clinica C7 – Categoria “Supporto ai processi clinici e assistenziali”, Politecnico di Milano