U.O.S.V.D. Pneumologia

Presentazione

L’Unità Operativa si caratterizza storicamente per la sua attività nel campo della diagnosi, della cura e della ricerca delle patologie respiratorie, con particolare riguardo alle patologie vascolari (ipertensione polmonare ed embolia polmonare) ed a quelle che principalmente interessano le vie aeree, come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). L’attività clinica si struttura sia in ambito di ricovero che in ambito ambulatoriale. Una osservazione clinica attenta e rigorosa costituisce la base da cui trarre gli spunti per gli obiettivi di ricerca.

L’U.O. svolge attività assistenziale, di ricerca ed insegnamento per pazienti affetti dalla grande maggioranza di patologie respiratorie, acute e croniche.

L’Unità si avvale di 6 medici specialisti in malattie dell’apparato respiratorio.

Le attività cliniche sono così organizzate:

  • degenza ordinaria: 9 letti a disposizione con possibilità di accedere a posti letto monitorati con maggiore intensità di cura. I ricoveri nella nostra degenza possono avvenire in elezione o in urgenza;
  • attività ambulatoriale: per visite pneumologiche generali e attività di consulenza, valutazione di pazienti da inserire in lista di trapianto di fegato;
  • attività di Day Hospital/Day Service: percorsi diagnostici stabiliti per la diagnosi e la cura di malattie respiratorie in generale, e più in particolare con percorsi dedicati alla ipertensione polmonare;
  • attività diagnostica: ambulatorio dedicato all’esecuzione di ecografia toracica; esecuzione di monitoraggio cardiorespiratorio a lungo termine per la valutazione di pazienti con sospetta sindrome delle apnee ostruttive durante il sonno;
  • laboratorio di fisiopatologia respiratoria: qui è possibile richiedere l’esecuzione di prove di funzione respiratoria complete, sia in cabina pletismografica sia con spirometro a circuito aperto, prelievo arterioso per emogasanalisi e completamento, con eventuale test all’iperossia per ricerca di shunts del flusso ematico; esecuzione di test del cammino dei sei minuti, con spazi adeguati e personale dedicato; esecuzione di test da sforzo cardiopolmonare; esecuzione di scambi gassosi polmonari con spettrometria di massa.

Traguardi e milestones importanti.

L’attività clinica si estrinseca in attività di degenza (9 letti a disposizione, che possono aumentare a seconda delle richieste per pazienti ricoverati in urgenza, o in elezione per patologie respiratore acute e croniche, circa 300 ricoveri/anno), in attività ambulatoriali sia per attività pneumologiche generali (il Lunedi ed il Venerdi mattina) con prime visite e controlli, sia in ambulatori specifici (valutazione di pazienti epatopatici per inserimento in lista di trapianto epatico, valutazione e controllo di pazienti sospetti per Ipertensione polmonare), ambulatori di ecografa toracica (valutazioni e follow-up in ambito di patologia pleurica, consolidativa polmonare, interstiziale e diaframmatica), ambulatorio di prove di funzione respiratoria (spirometria, diffusione ed emogasanalisi), ambulatorio di ergospirometria (per valutazioni di patologie cardio-respiratorie croniche, di attività sportive agonistiche e professionistiche in collaborazione con la Medicina dello Sport dell’AOUP e l’UOS Medicina dello Sport di Lucca del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Toscana Nord-ovest), ambulatorio di scintigrafia polmonare da perfusione (per escludere o confermare impegni embolici polmonari, per valutazioni di patologie da shunt), ambulatorio di scambi gassosi polmonari. Inoltre, nell’ambito di un percorso di follow-up ambulatoriale per i pazienti che hanno contratto l’infezione SARS-COV-2 (COVID-19), come da documento di indirizzo Regione Toscana, la nostra U.O. di Pneumologia risulta coinvolta in condivisione con tutti i Direttori delle U.O. Pneumologiche Universitarie ed Ospedaliere della Regione Toscana per la pianificazione di percorsi comuni.
In totale tale attività si concretizza in circa 6500 prestazioni annue.

L’ipertensione polmonare costituisce uno dei capisaldi attorno a cui si articola l’attività del reparto. Le competenze professionali e l’organizzazione lavorativa presenti all’interno del gruppo consentono di ottenere in tempi rapidi la diagnosi e l’inquadramento della malattia, con un iter diagnostico completamente interno alla Fondazione. Questo risultato è possibile grazie alla coesistenza di figure specialistiche diverse all’interno della Istituzione, che collaborano all’inquadramento clinico del paziente (pneumologo, cardiologo, cardiochirurgo, radiologo, medico nucleare ed emodinamista), a cui si affianca la costante collaborazione con reparti esterni alla Fondazione (Cardiologia AOUP, Pneumologia AOUP, Malattie Infettive AOUP e Reumatologia AOUP), sempre nell’ambito di una valutazione multidiscplinare dei pazienti affetti da Ipertensione Polmonare. Il nostro reparto è inoltre in grado di gestire le terapie, talvolta molto complesse, che la malattia richiede, grazie alla presenza di personale infermieristico con una formazione specifica, capace di fornire il necessario supporto assistenziale, e di istruire il paziente ed i familiari (care givers per la gestione della terapia a domicilio). Il nostro reparto è Centro HUB per la Toscana e Centro di Riferimento Regionale per la diagnosi e trattamento dell’Ipertensione Polmonare. Il personale della Unità Operativa è, poi, attivamente coinvolto nella valutazione dei pazienti affetti da Sclerosi Sistemica afferenti alla U.O. di Reumatologia dell’AOUP, centro di riferimento Europeo per la diagnosi e la cura delle connettivopatie nell’ambito del gruppo multidiscplinare dedicato ai pazienti.

Si segnala, poi, nell’ambito dello studio delle patologie vascolari polmonari, l’ambulatorio dedicato alla valutazione della sindrome epato-polmonare e della ipertensione porto-polmonare in pazienti affetti da cirrosi epatica candidati al trapianto di fegato. A tal proposito, il nostro team rappresenta il Centro di Riferimento per le attività di consulenza specialistica pneumologica e di diagnostica inerenti i criteri di eleggibilità al trapianto d’organo all’interno della Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana (AOUP), in collaborazione con l’U.O. di Trapiantologia epatica, che vede un cospicuo afflusso di pazienti da tutta Italia.

Negli anni passati, il nostro reparto si è inoltre fortemente caratterizzato per la diagnostica di embolia polmonare (EP), ed ha sviluppato una strategia diagnostica non invasiva di EP che impiega la probabilità clinica di malattia e la scintigrafia polmonare da perfusione. Sono stati pubblicati molti lavori scientifici sull’argomento. Al momento questa attività si è molto ridotta, il reparto mantiene tuttavia un elevato patrimonio di competenze in merito ed è in grado di offrire un servizio medico-nucleare per pazienti degenti ed ambulatoriali.

Il personale della U.O. è quotidianamente impegnato nelle attività di consulenza per i Reparti di Cardiologia di FTGM, per la valutazione polmonare di pazienti affetti da cardiopatie congenite della U.O. di Cardiologia di Massa.

Tra le attività, si segnala la partecipazione a trial farmacologici sponsorizzati sia in BPCO sia in asma ed in ipertensione polmonare.

UOSVD Pneumologia - Pisa

Numeri utili

Telefono
050 3152216
Fax
050 3152166
Cup
       050 3153150
Urp 
       345 4766708
Mail
segreteriadirezione@ftgm.it

Caratteristiche

Per quanto riguarda la BPCO, il reparto possiede storiche competenze nella valutazione dei parametri di funzione respiratoria e di scambio dei gas, nonché nell’utilizzo delle tecniche di imaging toracico per la caratterizzazione di enfisema polmonare e bronchite cronica. La strumentazione del nostro Laboratorio di Fisiopatologia Respiratoria consente di eseguire esami approfonditi per lo studio della volumetria statico-dinamica, della funzione di scambio dei gas respiratori, della flogosi delle vie aeree tramite la misura della concentrazione espiratoria di NO, della tolleranza all’esercizio fisico (test da sforzo cardiopolmonare).

Il reparto si avvale di competenze di tipo intensivologico per il trattamento dei pazienti ricoverati che necessitano di supporto ventilatorio. A tale riguardo, l’U.O. ha ottenuto uno dei migliori punteggi nazionali per quanto riguarda la mortalità intraospedaliera per esacerbazione da BPCO.

Da tempo il reparto è attivamente impegnato nella diagnostica precoce della broncopneumopatia cronica ostruttiva. Vengono programmati incontri periodici con i responsabili territoriali di AFT per estendere ulteriormente la collaborazione con i medici di base; è inoltre attiva la partecipazione ai tavoli tecnici regionali per la definizione dei percorsi assistenziali dei pazienti affetti da BPCO. In questo ambito, l’U.O. dispone di servizi specialistici dedicati alla diagnosi e la cura di insufficienza respiratoria (prescrizione e monitoraggio di ossigenoterapia domiciliare a lungo termine [OTLT], adattamento alla ventilazione meccanica non invasiva [VMNI] domiciliare).

Vengono effettuate le valutazioni necessarie per la prescrizione dell’ossigenoterapia domiciliare, ed anche controlli nel tempo per adeguare la somministrazione di ossigeno. Sono, poi, effettuate le valutazioni necessarie alla prescrizione della VMNI a domicilio, i successivi controlli periodici di questi pazienti e di quelli che hanno presentato un episodio grave di riacutizzazione che abbia portato al ricovero ospedaliero e al trattamento con VMNI.

Staff medico

Responsabile

Staff

Scrivici tramite il modulo online

Da qui puoi contattare Fondazione Monasterio per informazioni sulle sue attività, per avere un orientamento o cercare specialisti. Puoi scriverci anche per eventuali suggerimenti o feedback sulla tua esperienza con la Fondazione.