UOC Medicina Nucleare

Presentazione

La diagnostica per immagini raggruppa tutte le procedure che permettono di ottenere informazioni morfo-strutturali e funzionali su organi ed apparati, al fine di identificare o escludere una patologia, monitorarne l’evoluzione, valutare la risposta al trattamento medico. 

La medicina nucleare è una metodica di imaging che utilizza radiofarmaci per la diagnosi e la cura di molte malattie: grazie alla possibilità di tracciare in vivo ed in maniera non-invasiva numerosi target molecolari, ed alla attuale tecnologia avanzata, la medicina nucleare fornisce informazioni preziose al clinico per il corretto inquadramento diagnostico e terapeutico del paziente. 

Inoltre, per le sue qualità di imaging molecolare, la medicina nucleare rimane uno strumento unico nella ricerca clinica e sperimentale. 

L’Unità Operativa di Medicina Nucleare della Monasterio è figlia di uno dei pionieri della medicina nucleare mondiale e delle sue applicazioni in ambito cardiovascolare, il Professor Luigi Donato. Istituita come Medicina Nucleare Specialistica dedicata all’imaging cardiaco nel lontano 1963, oggi l’UOC di Medicina Nucleare della Monasterio continua nel solco della tradizione di attività diagnostica e di ricerca clinica e sperimentale in ambito cardiovascolare. 

Qualità, tecnologia ed aggiornamento continuo: questi gli imperativi.

Presso questa Unità Operativa, così, è stato installato – a partire dal 1988 – uno dei primi tomografi a positroni, con iniziali finalità di ricerca cardiovascolare. 

Nel corso del tempo, lo spettro delle prestazioni erogate si è ampliato all’ambito neurologico ed oncologico: quest’ultimo, rappresenta oggi circa il 60% delle prestazioni erogate, con particolare applicazione al distretto gastro-esofageo e alla patologia oncologica pediatrica, che può essere valutata in sedazione grazie alla collaborazione di anestesisti pediatrici della Monasterio. 

In aggiunta, il reparto prosegue nella tradizione di riservare ampio spazio all’imaging ibrido delle patologie cardiovascolari con particolare attenzione alle vasculiti, alle patologie infiammatorie/infettive cardiache e alla diagnosi precoce di amiloidosi cardiaca con radiofarmaci specifici.

Oltre al lavoro congiunto di medici nucleari, medici specialisti, tecnici di radiologia medica e personale infermieristico, l’Unità Operativa si avvale del supporto delle Unità Operative di Farmacia Ospedaliera e Fisica Sanitaria.

 

L’attività clinica

La Medicina Nucleare della Monasterio opera nell’ambito del Dipartimento di Immagini, in stretta collaborazione con i reparti clinici dell’Ente e del territorio. 

In termini assistenziali, essa garantisce circa 5000 prestazioni diagnostiche annue .

Competenze cardiologiche e medico-nucleari unite alla presenza di una strumentazione dedicata, permettono prestazioni di alta qualità tecnica ed accuratezza diagnostica: nel solco della propria storia, l’attività di cardiologia nucleare caratterizza la Monasterio, con oltre 2000 pazienti valutati ogni anno e la possibilità di esplorare tutti i target molecolari cardiologici (perfusione, funzione, innervazione, infiammazione, malattie infiltrative). 

L’attività svolta pone quotidianamente al centro il paziente nella sua complessità, con il coinvolgimento di numerose figure professionali multidisciplinari.

Assistenza, formazione, ricerca, e interazione con l’Industria: questa la formula che contraddistingue da sempre le attività della Medicina Nucleare della Monasterio e che le ha permesso di essere uno dei primi centri in Europa a disporre di strumentazione interamente digitale, standardizzando l’utilizzo di basse dosi di radiofarmaci, e garantendo – al contempo – una elevata accuratezza diagnostica a fronte di bassa radioesposizione per il paziente.

 Sul piano tecnologico, l’UO di Medicina Nucleare è , dotata di strumentazione digitale avanzata sia in ambito di tomografia ad emissione di fotone singolo (SPECT) che di tomografia ad emissione di positroni (PET), risultando una tra le poche nel panorama nazionale ed internazionale.

UOC Medicina nucleare

Numeri utili

Telefono
050 3152216
Fax
050 3152166
Cup
       050 3153150
Urp 
       345 4766708
Mail
infomonasterio@ftgm.it

Ricerca e attività scientifica

Innovazione tecnologica, in ambito strumentale e di radiofarmacia, rappresentano le basi per l’allineamento alle finalità di un Ente finalizzato alla clinica di eccellenza ed alla ricerca.

Grazie anche alla stretta collaborazione con il CNR e le Università, l’UOC di Medicina Nucleare è parte di network di ricerca nazionali ed internazionali e partner di progetti internazionali finanziati dalla Comunità Europea. 

I membri dello staff sono, inoltre, presenti nelle maggiori Società Scientifiche Nazionali ed Internazionali, con partecipazione attiva anche nei congressi, e nei comitati editoriali delle maggiori riviste di settore, confermando la tradizione che da più di 40 anni caratterizza l’unità operativa.

Caratteristiche

Imaging digitale

L’Imaging digitale, associato ad una nuova radiofarmacia, garantiscono standard diagnostici elevati, permettendo anche la sintesi di nuovi traccianti non disponibili commercialmente.

Imaging oncologico

Tra i fattori di prestigio e di differenziazione della nostra Medicina Nucleare c’è l’imponente sviluppo dell’imaging oncologico (più del 70% delle prestazioni totali), ma anche le recenti applicazioni per la diagnosi di amiloidosi cardiaca, e le nuove tipologie di acquisizione pet per l’identificazione delle endo-miocarditi.

Staff medico

Responsabile

Staff

Scrivici tramite il modulo online

Da qui puoi contattare Fondazione Monasterio per informazioni sulle sue attività, per avere un orientamento o cercare specialisti. Puoi scriverci anche per eventuali suggerimenti o feedback sulla tua esperienza con la Fondazione.